Valutazioni di impatto archeologico

Il servizio viene svolto secondo le procedure previste dall’art. 95 del D. Lgs. 163/2006 e prevede la raccolta e l’elaborazione completa dei dati archeologici disponibili su un’area specifica o un comparto territoriale. Tale procedura si avvale di accurate ricerche bibliografiche su testi scientifici e presso gli archivi delle Soprintendenze, dell’utilizzo dell’aerofotointerpretazione, dei fotorilievi con droni e dei sopralluoghi sul terreno. Se richiesto dalle committenze o dalle Soprintendenze, i dati vengono forniti su piattaforma GIS. In questo modo è possibile valutare preventivamente il rischio archeologico di un’area ed ottimizzare le strategie di intervento e i relativi costi per le imprese edili.
Lo studio di valutazione è comprensivo della relazione finale alle Soprintendenze competenti.