Ricerche

Daniela Castaldo

Musiche dell'Italia antica

Introduzione all'archeologia musicale
2012

formato 17 x 24 cm; ril. bros.
collana Ricerche 2
144 pagine, in b/n
ISBN 978-88-7849-074-1

€ 14,00
ordina online

Uno dei settori di studio che in questi ultimi anni più ha contribuito all’indagine sulla musica nel mondo antico è l’archeologia musicale, un ambito multidisciplinare che applica i principi dell’archeologia alla ricerca musicologica.

L’indagine sui materiali archeologici di interesse musicale, intesi sia come testimonianze iconografiche, sia come resti di strumenti musicali o di oggetti sonori, coinvolge diverse discipline, coordinate ed integrate tra loro secondo modalità determinate dai reperti oggetto di studio. Partendo, quando possibile, dalle loro caratteristiche sonore, questo lavoro evidenzia come e perché tali oggetti fossero usati e a quale fine fossero destinati, permettendo di far luce su alcuni aspetti della musica degli antichi popoli italici e dei Romani.

Introduzione - Etruria: Il corno dell'oplita; Il lituus; Iconografia musicale nelle pitture funerarie etrusche - Veneto ed Etruria padana: Musica nell'Arte delle situle; La salpinx degli Etruschi padani; Le trombe dei Celti - Magna Grecia: Frammenti di lyrai dall'area messapica e campana; Musica e riti funerari negli affreschi lucani; Musica a Taranto in età ellenistica - Roma: Temi musicali nelle monete romane; Musica e propaganda politica in età augustea; Trombe di bronzo di età romana (I-III sec. d.C.); Musica e spettacoli nei mosaici romani - Bibliografia, discografia, siti web - Indice dei passi citati