News

Precedente 1 2 Successiva
18/10/2019

"Repubblica" parla di noi

Venerdì 18 ottobre - edizione Centro Italia
L'edizione odierna del quotidiano "La Repubblica" (edizione del centro Italia) dedica un'intera pagina a noi, approfondendo e spiegando tutte le nostre iniziative.
Download: - Repubblica 18 ottobre 2019.jpg
20/10/2019

Presentazione del libro "Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica"

Domenica 20 ottobre, ore 16 - Palazzo dei Musei, via Spallanzani 1, Reggio Emilia
All'interno della manifestazione Chierici200 - celebrazione del bicentenario della nascita del grande archeologo Gaetano Chierici - si svolgerà la presentazione del volume di Fabiana Fabbri, Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica.
L'autrice dialogherà con Silvia Fogliazza.
Ingresso gratuito.
12/10/2019

Presentazione della collana "Quaderni villanoviani"

Sabato 12 ottobre, ore 16:30 - Chiesa S. Agostino Verucchio (RN).
All'interno della Festa della storia di Verucchio (5-13 ottobre) si svolgerà la presentazione della collana Quaderni villanoviani.
11/10/2019

Presentazione del libro "Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica"

Venerdì 11 ottobre, ore 17 - Chiesa S. Agostino, Verucchio (RN).
All'interno della Festa della storia di Verucchio (5-13 ottobre) si svolgerà la presentazione del volume di Fabiana Fabbri, Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica.
Scarica il programma completo. - fronte.jpg
04/10/2019

Apertura straordinaria del Teatro romano di Bologna

Venerdì 4 ottobre, ore 10.00, 11.00, 17.00, 18.00

Venerdì 4 ottobre, in occasione della festa di San Petronio, riapre al pubblico dopo 20 anni il Teatro romano di Bologna (Via De Carbonesi 5-7) grazie ai nuovi gestori dell'area, la società ML6.48 Srl: Ante Quem è il partner per la valorizzazione turistica e le visite guidate.

L’edificio da spettacolo venne costruito agli inizi del I sec. a.C. presso il margine meridionale della città romana, e ampliato alla metà del I secolo d.C. su iniziativa dell’imperatore Nerone. Nella fase di massima espansione edilizia raggiunse i 93 m di diametro e poteva contenere circa 10.000 spettatori.
Visite guidate alle ore 10.00, 11.00, 17.00 e 18.00.

Da lunedì 7 ottobre aperture ogni lunedì e giovedì (10.30, 11.30, 17.00, 18.00).

Per informazioni, costi e prenotazioni consultare il sito http://www.teatroromanobologna.com/prenota-la-visita.html.

02/10/2019

Su TV Rete 7 Bononia romana con gli amici de "La Macchina del tempo"

Mercoledì 2 ottobre, ore 21 - Tv Rete 7, Dedalus
Mercoledì, alle 21, la trasmissione "Dedalus" si occuperà della ricostruzione di Bononia romana, con il nostro Claudio Calastri e la Macchina del Tempo.
11/07/2019

Nuova collana "Quaderni villanoviani"

Archeologia delle scoperte. I rinvenimenti dell'età del Ferro a Verucchio
a cura di Paola Poli, Elena Rodriguez (con contributi di Lisa Manzoli, Annalisa Pozzi)

La collana “Quaderni villanoviani” nasce all’interno del Museo Civico Archeologico di Verucchio per offrire al pubblico percorsi di approfondimento che traggono spunto dalla storia e dal patrimonio che il Museo è chiamato a preservare e valorizzare. Oltre che come supporto nella visita, i “Quaderni” si offrono come appunti nel viaggio della conoscenza di un territorio emblematico della cultura villanoviana, che attraverso le sue espressioni materiali permette di delineare numerosi aspetti di questa antica civiltà. I singoli volumi, dedicati a temi specifici, si intrecciano tra loro in una trama composita, dove confluisce l’incessante lavoro di ricerca – passato e presente – degli studiosi e degli archeologi dediti alla protostoria di Verucchio.
 
Il primo numero della collana non poteva che partire dall’inizio, dalla storia degli scavi e delle scoperte che hanno portato in luce lo straordinario patrimonio archeologico di Verucchio. Si è scelto di raccontarla dando risalto anche alle vicende meno consuete dei principali protagonisti, nel tentativo di far entrare il lettore nel clima che già dalla fine dell’Ottocento animò studiosi e appassionati intorno ad un sito da subito rivelatosi di rilievo nazionale. Lo sguardo giunge fino ai giorni nostri, con una sintesi delle più recenti campagne di scavo.
25/03/2019

Una vittoria per la dea

di Arianna Capiotto, Elena Sala 
Illustrazioni di Luca Tagliafico

Atene, V secolo a.C.: gli atleti migliori della Grecia si sfidano in onore di Atena, ma non tutti giocano pulito, e non solo perché hanno il corpo unto d’olio… Nel loro viaggio nel passato, reso possibile dal magico Saltacronos, Miriam e Adam devono prestare attenzione a inganni e tranelli, oltre che al misterioso reperto che hanno visto nel laboratorio di Cecilia, archeologa e madre della ragazzina. Per capire a cosa serviva l’oggetto e per smascherare i furfanti serviranno coraggio, intelligenza e un nuovo amico, un premio che vale più di ogni vittoria.

25/03/2019

Ocnus. Quaderni della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici 26, 2018

È uscito il numero 26, anno 2018 di Ocnus. Quaderni della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici. La rivista rispecchia l'ampio spettro di discipline dell'omonima Scuola di Specializzazione di Bologna. Nel volume ora edito trovano spazio in particolare studi relativi all’Archeologia del Vicino Oriente, dell'Etruria padana, della Magna Grecia e Romana; un dossier specifico è inoltre dedicato alla Sardegna sul Progetto Media Valle del Cedrino: studio territoriale dell’altopiano del Gollei (Oliena-Dorgali).
25/03/2019

Excavations at Karkemish I. The Stratigraphic Sequence of Area G in the Inner Town

Federico Zaina (ed.)

La Missione Archeologica Turco-Italiana a Karkemish, che opera dal 2011 sotto la direzione di Nicolò Marchetti (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), ha implementato una strategia di ricerca a lungo termine sul campo con l’obiettivo di fornire una nuova interpretazione della storia della città, attraverso la ricostruzione dell’impianto urbano e dello sviluppo della cultura materiale. Questo rapporto finale, riguardante gli scavi nell’area G (localizzata ai piedi dell’acropoli a ovest del Lower Palace), svolti tra il 2012 ed il 2014, si inserisce all’interno di tale programma di ricerca, fornendo nuovi dati sulla sequenza cronologica della Inner Town di Karkemish e sul significato di questi dati per la storia dell’occupazione della città bassa. Oltre all’analisi stratigrafica delle evidenze strutturali e alla caratterizzazione della cultura materiale, sono qui inclusi in appendice tre studi di zooarcheologia, paleobotanica e numismatica.
Precedente 1 2 Successiva