News

Precedente 1 2 3 Successiva
14/01/2020

Una giornata in Aquileia romana con Lucius e Tita. Introduzione alla visita della città romana e del Museo Archeologico Nazionale

Angela Bressan, Marta Nardin. Illustrazioni di Angela Bressan.

A che ora ci si svegliava nell’antica Aquileia? Come ci si vestiva? Com’erano fatte le domus? E quali erano i giochi e i cibi preferiti? Ma soprattutto… perché un famelico leone sta inseguendo Lucius?

Un viaggio nell’antica città romana, per riscoprire luoghi e abitudini dei suoi abitanti, dall’alba al tramonto.

In collaborazione con Polo Museale del Friuli Venezia Giulia - Museo Archeologico Nazionale di Aquileia, con il patrocinio del Comune di Aquileia, con il contributo dell’Associazione Studio Didattica Nord Est e della Società per la Conservazione della Basilica di Aquileia.

14/01/2020

Fayyum Studies 4 (2019)

 
Ilaria Rossetti, Testimonianze archeologiche di pietà popolare utilizzate come mezzo di profitto nei templi del Fayyum tolemaico-romano;
Alessandro Campedelli, Recenti indagini archeologiche a Bakchias/Kom Umm el-Atl (Fayyum);
Marzia Cavriani, Le Fortezze egiziane di Medio Regno e Secondo Periodo Intermedio in Egitto;
Pubblicazione sentenza della Corte d'Appello di Bologna.

Fayyum Studies is not a journal of Egyptology, but a series of volumes which will not be published and which are part of the ‘Fayyum Project’ of the Dipartimento di Storia Culture Civiltà of the University of Bologna. They are born from the necessity of finding a forum for the more and more numerous scholars who are specifically interested in the Fayyum region.
Fayyum Studies welcome contributions from Italian and foreign scholars who are interested in the Fayyum from the prehistoric to the Arabic age.
09/01/2020

Numero di gennaio di Archeo: "Quelle storie scritte sul bronzo" di Luca Zaghetto

Con il nostro libro "La situla Benvenuti di Este" di Luca Zaghetto per approfondire.

Sul numero di gennaio di Archeo troviamo l’articolo di Luca Zaghetto “Quelle storie scritte sul bronzo”, in cui viene raccontata la storia delle situle, contenitori di liquidi caratterizzati da una decorazione figurata diffusi da una civiltà che abitava a nord degli Appennini nel I millennio a.C. Come si può osservare dalla situla della Certosa di Bologna e dalla situla Benvenuti, le più famose, esse sono una sorta di fotografia della vita quotidiana di allora.

A pagina 77 ci siamo noi, con il nostro libro di approfondimento sulla situla Benvenuti: “La situla Benvenuti di Este. Il poema figurato degli antichi Veneti” (Ante Quem 2019) di Luca Zaghetto.

08/01/2020

Mercoledì 8 gennaio ore 21: "La città romana di Bononia" a Dedalus, su èTv Rete 7.

Mercoledì 8 gennaio 2020, ore 21 - èTv Rete 7, Dedalus
Stasera alle 21: La città romana di Bononia, con il nostro Claudio Calastri.
23/12/2019

Buone feste da Ante Quem!

Auguriamo a tutti Buon Natale e Felice Anno Nuovo!!
 
12/12/2019

Presentazione del libro "Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica"

Domenica 15 dicembre 2019, ore 17:00 - Museo Archeologico di Sezze, Largo Bruno Buozzi 1, 04018 Sezze (LT).
Nell'ambito degli eventi del Natale setino 2019, verrà presentato il volume di Fabiana Fabbri: Votivi anatomici fittili. Uno straordinario fenomeno di religiosità popolare dell'Italia antica.
Sarà presente l'autrice.

09/12/2019

La salina romana e il territorio di Cervia. Aspetti ambientali
 e infrastrutture storiche

a cura di Chiara Guarnieri

Il volume presenta la recente ed eccezionale scoperta di un impianto per l’estrazione del sale databile all’età romana, uno dei pochissimi documentati archeologicamente nel bacino del Mediterraneo: si tratta di strutture realizzate in legno, dotate di paratie che permettevano all’acqua salata di fluire entro i bacini di essiccazione. Tale rinvenimento permette di retrodatare di mille anni la coltivazione del sale nel territorio cervese e di approfondire così il mezzo che, più di ogni altro, consentiva la conservazione degli alimenti. L’analisi geo-morfologica del sito, unitamente allo studio ambientale (analisi archeobotaniche, studio dei reperti lignei e zoologici), ha permesso di ricostruire l’ambiente della salina e del territorio circostante. Il testo illustra inoltre alcuni importanti reperti rinvenuti nel territorio cervese e ora esposti nella sezione archeologica del Museo del Sale di Cervia (MUSA), tra cui i resti di una nave bizantina.

09/12/2019

Sul colle di Villa Revedin. Il Seminario Arcivescovile, la Villa, il Rifugio antiaereo “Vittorio Putti”

Fin da epoche remote l’estesa area collinare posta a sud di Bologna, al di fuori di Porta Castiglione, oggi presentata da questa guida, fu utilizzata per i più diversi scopi: da terra di malaffare a zona di sepoltura, villeggiatura, studio, preghiera, ricovero per centinaia di feriti durante la Seconda Guerra Mondiale. Un ricco apparato iconografico e le accurate descrizioni degli autori conducono in modo vivido tra il Seminario Arcivescovile, la Villa Revedin, le millenarie sezioni geologiche del territorio e uno dei più importanti rifugi antiaerei in galleria utilizzato dai tanti mutilati reduci dai campi di battaglia di tutta Europa, ospiti dell’Ospedale Militare e Centro Ortopedico “Vittorio Putti”.

22/11/2019

Presentazione del libro "I Celti e il Veneto. Storie di culture a confronto"

Venerdì 22 novembre, ore 21:00. Pieve di Cadore (BL), Palazzo della Magnifica Comunità.
Il volume verrà presentato dal Gruppo Archeologico Cadorino e Magnifica Comunità di Cadore, con la partecipazione delle autrici Giovanna Gambacurta e Angela Ruta Serafini.
Ingresso libero.

 

22/11/2019

Presentazione del libro "La salina romana e il territorio di Cervia. Aspetti ambientali e infrastrutture storiche"

Venerdì 22 novembre, ore 17:30 - Le Officine del Sale, via Evangelisti 4, Cervia (RA).
Intervengono alla presentazione del volume: Massimo Medri, Sindaco di Cervia, Michele Fiumi, Assessore alla Cultura del Comune di Cervia, Annalisa Canali, Direttore di MUSA, Museo del sale di Cervia, Giorgio Cozzolino, Soprintendente della SABAP per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, Massimo Sericola, Funzionario archeologo della SABAP per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, Chiara Guarnieri, Funzionario archeologo della SABAP per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara.
Sono presenti gli Autori.

 

Precedente 1 2 3 Successiva