Studi e scavi

Riccardo Villicich

I complessi forensi nei centri minori della Cisalpina romana

2007

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

168 pagine, in b/n 

ISBN 978-88-7849-026-0

€ 21,00
ordina online
Nell’ambito delle ricerche dedicate al processo di urbanizzazione dell’Italia settentrionale in età romana, le indagini sui fori della Cisalpina hanno portato negli ultimi anni a preziosi risultati. Uno degli aspetti da inquadrare e da comprendere pienamente è quello che riguarda i passaggi storici e le scelte progettuali che furono alla base dell’edificazione degli impianti forensi dei centri minori di area cisalpina, agglomerati urbani secondari che costituitisi a partire dal III-II secolo a.C. divennero in molti casi, a seguito di un processo di trasformazione e di sviluppo, realtà amministrativamente autonome e veri e propri municipi.
Lo studio e l’analisi comparativa della ventina di siti presi in considerazione hanno prodotto un quadro complessivo non privo di spunti e riflessioni interessanti, soprattutto in riferimento ad alcune soluzioni e connotazioni che caratterizzano in modo marcato proprio gli
spazi forensi dei centri minori cisalpini.
Emerge, tra l’altro, una realtà sinora poco considerata di fori e di schemi che, inaspettatamente, prendono forma nei piccoli agglomerati urbani prima di quanto avvenga in alcuni dei limitrofi centri maggiori. Da tali considerazioni e osservazioni prende avvio il presente lavoro, nella speranza di contribuire con nuova “linfa” alle articolate argomentazioni sui fori cisalpini.
Prefazione - Introduzione - I. Gli schemi architettonici - II. Edifici civili e spazi sacri - III. Fora adiecta e fori commerciali - IV. Catalogo - Conclusioni - Bibliografia - Indice delle figure e referenze fotografiche - Indice delle fonti.