Studi e scavi

Clementina Rizzardi

Il mosaico a Ravenna. Ideologia e arte

2011

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

272 pagine, in b/n e a colori

ISBN 978-88-7849-068-0

€ 35,00
ordina online
Il volume prende in considerazione i mosaici parietali di Ravenna dal V al XII secolo, che decorano monumenti in gran parte inseriti nella lista Unesco e considerati Patrimonio dell’Umanità. Sullo sfondo del quadro storico, politico, culturale e artistico della Ravenna del tempo, le singole decorazioni musive vengono riconsiderate nei loro aspetti iconografici, iconologici e stilistici, alla luce dell’ideologia politico-religiosa coeva. Si tratta dei mosaici tuttora conservati, ma anche di quelli perduti, a noi noti solo attraverso fonti storiche, che offrono informazioni preziose, nonostante la loro scomparsa, e contribuiscono ad approfondire e a chiarire il panorama generale della Ravenna bizantina, importante ponte fra Oriente e Occidente. Ne deriva un quadro ricco di suggestioni in cui si intrecciano eventi storici, politici e religiosi, e da cui emergono il ruolo dell’autorità imperiale o vescovile, gli stretti rapporti con Costantinopoli e con i centri più importanti dell’area mediterranea. I mosaici divengono quindi un efficace supporto ai testi sacri e un valido strumento di propaganda di particolari concetti e idee: propaganda che si realizza attraverso quella “civiltà dell’immagine” che in definitiva connota anche i nostri giorni.
Presentazione di Giuseppe Sassatelli - Nota introduttiva - Ravenna nell’Antichità tra storia, archeologia e arte - Il mosaico a Ravenna: la fortuna critica -I mosaici esistenti e scomparsi nel contesto storico-architettonico - Messaggi politici e religiosi: programmi iconografici e orientamenti stilistici - Varia: contributi di Letizia Sotira, Barbara Vernia, Linda Kniffitz - Bibliografia - Indice delle illustrazioni - Referenze fotografiche - Summary