Promozioni

Le tariffe promozionali si applicano agli ordini inviati da privati al nostro indirizzo info@antequem.it e non sono cumulabili con altri sconti.


PROMO
Arianna Capiotto, Elena Sala - illustrazioni di Luca Tagliafico

"I CERCASTORIA" - PROMOZIONE NATALE 2018

dal 4 al 21 dicembre tutti e 5 i libri della collana "I CercaStoria" in offerta
€ 47,50
€ 30,00
Leggi nel dettaglio
Un'offerta da non lasciarsi sfuggire, per un Natale all'insegna dell'archeologia e dell'avventura: solo dal 4 al 21 dicembre, a chi acquista tutti e 5 i libri della collana "I CercaStoria. Avventure alla scoperta di curiosi oggetti del passato" ("Il ladro di scarabei" - "Un re venuto dal Nord" - "Sotto il sole di Ercolano" - "La freccia perduta" - "Nel segno degli Etruschi") è riservato il prezzo speciale di 30 euro, anzichè 47,50.

Nel modulo d'ordine online, alla voce "N° copie", che è il primo campo obbligatorio, è sufficiente riportare quante copie dell'intera collana si desiderano: es. "1" corrisponde all'intero pacchetto di cinque titoli.

Come tutte le nostre promozioni, l'offerta si applica solo agli ordini inviati da privati al nostro indirizzo info@antequem.it e non è cumulabile con altri sconti.
PROMO
Chiara Guarnieri (a cura di)

La villa e la pieve. Storia e trasformazioni di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella tra l'età romana e il Medioevo

2016

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

160 pagine, in b/n e a colori

ISBN 978-88-7849-112-0

€ 24,00
€ 12,00
Leggi nel dettaglio
La Pieve di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella, meglio nota come Pieve del Thò, conserva nel suo nome il ricordo di un legame con la viabilità romana. L'edificio fu infatti costruito sui resti di una villa rustica situata all'ottavo miglio della strada che collegava Firenze e Faenza.
La storia degli studi che fin dal XVII secolo hanno riguardato il monumento è raccolta nella prima parte del volume, con particolare attenzione per le scoperte che portarono in luce la cripta e per i numerosi interventi di restauro. Si delinea poi un quadro del territorio in età romana, passando all’analisi dei numerosi elementi di reimpiego presenti all'interno della Pieve. Un'accurata campagna di documentazione delle strutture, realizzata attraverso rilievi, ortofoto, laserscanner e lettura degli alzati, ha permesso inoltre di proporre una nuova ipotesi circa le fasi costruttive dell’edificio. Lo studio è infine completato dall'analisi dei materiali di età altomedievale e medievale.
PROMO
Chiara Guarnieri (a cura di)

Vivere a Forum Livi. Lo scavo di via Curte a Forlì

2013

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

296 pagine, in b/n e a colori

ISBN 978-88-7849-084-0

€ 29,00
€ 14,50
Leggi nel dettaglio

Il volume raccoglie i risultati dello scavo archeologico condotto nel 2003-2004 in via Curte, nella zona nord-occidentale di Forlì, l’antica Forum Livi. Si tratta di uno scavo estremamente importante per la storia cittadina, poiché è finora il primo che permette di seguire in modo continuativo lo sviluppo di un’area dell’insediamento romano dall’epoca repubblicana al periodo del tardo Impero. La zona indagata ha infatti restituito tracce di un impianto produttivo, poi abbandonato, e cospicui resti di una domus. Grazie a questi nuovi dati viene proposta una rilettura aggiornata della struttura della città e in particolare delle sue zone residenziali. La pubblicazione sistematica dei reperti offre inoltre lo spunto per entrare nella vita quotidiana della domus, esaminandone sia le tecniche e i materiali da costruzione, sia gli oggetti legati alle più diverse attività, dallo stivaggio, preparazione e consumo dei cibi, all’illuminazione, alla cura della persona fino al gioco e alla scrittura. Uno sguardo sull’ambiente del tempo è infine reso possibile dalle indagini sui resti botanici e faunistici.

PROMO
Chiara Guarnieri (a cura di)

Il Monte prima del Monte

Archeologia e storia di un quartiere medievale di Forlì
2009

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

232 pagine, a colori

ISBN 978-88-7849-046-8

 

€ 35,00
€ 17,50
Leggi nel dettaglio

Nel volume vengono illustrati gli scavi condotti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna all’interno del palazzo dell’ex Monte di Pietà, promossi dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì per fare dello stabile la propria sede.

Lo scavo archeologico, che ha interessato tutto il piano terreno per un’estensione di circa 800 metri quadri, ha permesso di portare in luce la storia di un isolato urbano di particolare importanza per la città, ricostruendone le fasi di occupazione più significative. Grazie a queste nuove indagini, è oggi possibile iniziare a definire la cultura materiale a Forlì nei secoli centrali del Medioevo attraverso lo studio dei reperti ceramici, vitrei, metallici e dei resti botanici ed ossei.

In un primo periodo - intorno alla metà del XIII secolo - nell’area è documentata la presenza di un quartiere di abitazioni e di piccole botteghe artigianali, che sorsero di fianco ad una torre, una delle tante che caratterizzava il profilo della città medievale. Dopo circa due secoli questa situazione appare radicalmente cambiata a causa di un generale intervento di ristrutturazione, voluto dalla potente famiglia degli Orsi. Ma come sappiamo dalle fonti storiche, questa situazione non durò a lungo: le case degli Orsi, responsabili dell’assassinio di Girolamo Riario, marito di Caterina Sforza signora di Forlì, furono incendiate ed abbattute nel 1488. Per lungo tempo l’area rimase un “guasto” nella città, una zona lasciata appositamente vuota, a monito della terribile punizione; i segni di questa immane distruzione sono stati puntualmente portati in luce con lo scavo. Solo dopo circa vent’anni si decise di edificare su di una parte di questo vasto “vuoto urbano” il palazzo del Monte di Pietà.

PROMO
Chiara Guarnieri (a cura di)

Un approdo a Ferrara tra Medioevo ed Età Moderna: la barca di Porta Paola

2008

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.

112 pagine, in b/n e a colori

ISBN 978-88-7849-030-7

€ 20,00
€ 10,00
Leggi nel dettaglio
Il volume raccoglie i risultati di uno scavo realizzato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna davanti a Porta Paola a Ferrara. L’indagine archeologica ha avuto esiti sorprendenti per il rinvenimento di una barca ancora in discreto stato di conservazione, databile attorno alla seconda metà del XV secolo. Attraverso l’integrazione tra documentazione archeologica e studi di carattere urbanistico, architettonico e cartografico, viene inoltre ricostruita la vicenda edilizia ed urbana di questo settore della città, che nel Medioevo e per diversi secoli affacciava direttamente sul fiume. È possibile in questo modo seguire le diverse fasi con cui si sono succedute le modifiche degli impianti difensivi e dell’accesso alla città sul versante meridionale in relazione al progressivo interramento del fiume e al conseguente ampliamento urbanistico.        
PROMO
Isabella Baldini, Chiara Barbapiccola, Federica Pannuti (a cura di)

Impressioni bizantine. Salonicco attraverso le immagini fotografiche e i disegni della British School at Athens (1888-1910)

Catalogo della Mostra, Bologna 11 aprile-28 settembre 2014
2014

formato 21 x 21 cm; ril. bros.
80 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-102-1

€ 15,00
€ 7,50
Leggi nel dettaglio

Uno sguardo su Salonicco tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, con le inconfondibili prospettive su mura, chiese, mosaici, arredi marmorei bizantini: questo emerge dal catalogo della mostra “Impressioni bizantine. Salonicco attraverso le immagini fotografiche e i disegni della British School at Athens (1888-1910)”, organizzata dal Dipartimento di Storia Culture e Civiltà dell’Università di Bologna in collaborazione con l’Università di Salonicco, la British School at Athens, e l’Associazione Italo Britannica di Bologna.

Il testo, insieme ad immagini a colori delle splendide stesure musive della città, contiene fotografie e illustrazioni di Salonicco eseguite dagli architetti inglesi Robert Weir Schultz e Sidney Howard Barnsley, che visitarono il centro urbano nel 1888 e nel 1890 per motivi di studio. Agli inizi del XX secolo il loro lavoro fu continuato dagli allievi Walter S. George e William Harvey: l’insieme del materiale costituisce oggi una sezione importante dell’archivio della British School at Athens. L’instabilità politica nei Balcani e in Turchia limitò le ricerche degli architetti inglesi, e tutte le attività furono sospese con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale: l’eredità del lavoro svolto, tuttavia, non andò perduta. L’archivio citato documenta, infatti, un crescente interesse per l’architettura bizantina, il progresso delle tecniche della metodologia archeologica e della registrazione dei reperti.
Il catalogo presenta anche una scelta dei reperti bizantini e ottomani dei Musei Civici di Bologna, riuniti ed analizzati nell’ottica di un rinnovato impegno verso una documentazione significativa della cultura collezionistica bolognese.

PROMO
Isabella Baldini (επιμ.)

Giuseppe Gerola: Αρχαιολογικές Διαδρομές

Έκθεση φωτογραφίας, Κατάλογος (Θεσσαλονίκη, 14.03-20.04.2012)
2012

formato 21 x 21 cm; punto metallico
32 pagine, in b/n; testi in greco
ISBN 978-88-7849-071-0

€ 10,00
€ 5,00
Leggi nel dettaglio

Η έκθεση παρουσιάζει μια επιλογή από τις πολυάριθμες φωτογραφίες που τράβηξε ο Giuseppe Gerola στη διάρκεια της μακρόχρονης καριέρας του, από την Κρήτη στα νησιά του Αιγαίου, από το Βένετο στη Ρομάνια και το Τρεντίνο. Πρόκειται για μια απόδοση τιμής στο έργο αυτού του σημαντικού μελετητή, παράλληλα όμως απηχεί τα ερευνητικά ενδιαφέροντα και τον επιστημονικό προσανατολισμό του Τμήματος Αρχαιολογίας του Πανεπιστημίου της Μπολόνιας, που εδώ και χρόνια έχει αναπτύξει ανασκαφικές και ερευνητικές δραστηριότητες στα μέρη όπου έδρασε ο Gerola. Η έκθεση φωτογραφιών γύρω από τη ζωή και το έργο του Giuseppe Gerola φιλοξενείται, μετά τη Ραβέννα, στην Ελλάδα, καταρχήν στη Θεσσαλονίκη σε συνεργασία με το Κέντρο Βυζαντινών Ερευνών του Αριστοτελείου Πανεπιστημίου Θεσσαλονίκης, στη συνέχεια, στη Ρόδο σε συνεργασία με την 4η Εφορεία Βυζαντινών Αρχαιοτήτων και στην Αθήνα σε συνεργασία με το Iνστιτούτο Bυζαντινών Eρευνών του Eθνικού Ιδρύματος Ερευνών.

La mostra presenta una selezione delle numerosissime immagini scattate da Giuseppe Gerola nella sua lunga carriera, da Creta alle isole egee, dal Veneto alla Romagna al Trentino. Si tratta in primo luogo di un omaggio all’impegno dello studioso, ma rispecchia anche interessi e orientamenti del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna, da anni impegnato in attività di scavo e di ricerca nei luoghi in cui Gerola operò. L’iniziativa si svolge in collaborazione con il Centro di Studi Bizantini dell’Università Aristotele di Salonicco, con la IV Soprintendenza per le Antichità Bizantine di Rodi e con il Centro di Studi Bizantini dell’EIE di Atene.

 

PROMO
Isabella Baldini (a cura di)

Giuseppe Gerola: Αρχαιολογικές Διαδρομές

Catalogo della mostra fotografica (Salonicco 14.03-20.04.2012) / Έκθεση φωτογραφίας, Κατάλογος (Θεσσαλονίκη, 14.03-20.04.2012)
2012

formato 21 x 21 cm; punto metallico
44 pagine, in b/n; testi in italiano e greco
ISBN 978-88-7849-076-5

€ 10,00
€ 5,00
Leggi nel dettaglio

La mostra presenta una selezione delle numerosissime immagini scattate da Giuseppe Gerola nella sua lunga carriera, da Creta alle isole egee, dal Veneto alla Romagna al Trentino. Si tratta in primo luogo di un omaggio all’impegno dello studioso, ma rispecchia anche interessi e orientamenti del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Bologna, da anni impegnato in attività di scavo e di ricerca nei luoghi in cui Gerola operò. L’iniziativa si svolge in collaborazione con il Centro di Studi Bizantini dell’Università Aristotele di Salonicco, con la IV Soprintendenza per le Antichità Bizantine di Rodi e con il Centro di Studi Bizantini dell’EIE di Atene.

Η έκθεση παρουσιάζει μια επιλογή από τις πολυάριθμες φωτογραφίες που τράβηξε ο Giuseppe Gerola στη διάρκεια της μακρόχρονης καριέρας του, από την Κρήτη στα νησιά του Αιγαίου, από το Βένετο στη Ρομάνια και το Τρεντίνο. Πρόκειται για μια απόδοση τιμής στο έργο αυτού του σημαντικού μελετητή, παράλληλα όμως απηχεί τα ερευνητικά ενδιαφέροντα και τον επιστημονικό προσανατολισμό του Τμήματος Αρχαιολογίας του Πανεπιστημίου της Μπολόνιας, που εδώ και χρόνια έχει αναπτύξει ανασκαφικές και ερευνητικές δραστηριότητες στα μέρη όπου έδρασε ο Gerola. Η έκθεση φωτογραφιών γύρω από τη ζωή και το έργο του Giuseppe Gerola φιλοξενείται, μετά τη Ραβέννα, στην Ελλάδα, καταρχήν στη Θεσσαλονίκη σε συνεργασία με το Κέντρο Βυζαντινών Ερευνών του Αριστοτελείου Πανεπιστημίου Θεσσαλονίκης, στη συνέχεια, στη Ρόδο σε συνεργασία με την 4η Εφορεία Βυζαντινών Αρχαιοτήτων και στην Αθήνα σε συνεργασία με το Iνστιτούτο Bυζαντινών Eρευνών του Eθνικού Ιδρύματος Ερευνών.

 

PROMO
Francesca Ulisse

Tutela della cultura e cultura della tutela

Cartografia archeologica e legislazione sui beni Culturali in Italia e in Europa
2009

formato 17 x 24 cm; ril. bros.
136 pagine, in b/n
ISBN 978-88-7849-031-4

€ 14,00
€ 7,00
Leggi nel dettaglio
Partendo dall'analisi degli apparati legislativi dei paesi della Comunità Europea, compresi quelli di più recente ingresso, e della definizione di bene culturale in essi sottintesa, Francesca Ulisse riesce a metterne in luce differenze e analogie, sia a livello concettuale sia a livello operativo, per giungere al recupero del patimonio storico-archeologico come luogo di memoria, storia, identità. Contiene il lungo abstract in inglese: Conservation of culture and culture of conservation - Archeological cartography and Cultural Heritage legislation in Italy and the European Community.
PROMO
Fiamma Lenzi (a cura di)

Rimini e l'Adriatico nell'età delle guerre puniche

(Atti del Convegno Internazionale di Studi, Rimini 25-27 marzo 2004)
2006

formato 17 x 24 cm; ril. bros.

384 pagine, in b/n

ISBN 88-7849-015-6

€ 24,00
€ 12,00
Leggi nel dettaglio
L’età di fondazione della città di Rimini, i rapporti del sito alla foce del Marecchia con il mondo adriatico, le frequentazioni  di età preromana che stanno alla base della nascita stessa di Ariminum nel 268 a.C. costituiscono il tema di fondo attorno al quale ruota una serie di riflessioni  inserite in una cornice cronologica e geografica ben più ampia. Sono gli anni, cruciali  per la storia stessa di Roma, che vedono avvicendarsi sulla scena ma anche confrontarsi e coesistere Greci, Etruschi, Umbri, Celti e coloni romani. Da una sponda all’altra, l’attenzione si sposta  poi sul versante orientale del mar Adriatico, per indagarne vicende o singoli aspetti e individuarne relazioni e collegamenti.
PROMO
ed. by S. Pernigotti and M. Zecchi

Fayyum Studies 3 (2009)

2009

formato 20 x 27,5 cm; ril. bros.

176 pagine, in b/n

ISBN 978-88-7849-037-6; ISSN 1827-3831

€ 25,00
€ 12,50
Leggi nel dettaglio
Fayyum Studies is not a new journal of Egyptology, but a series of volumes which will not be published regularly and which are part of the ‘Fayyum Project’ of the Department of Archaeology of the University of Bologna. They are born from the necessity of finding a forum for the more and more numerous scholars who are specifically interested in the Fayyum region and whose contributions cannot presently be included in our REAC.
Fayyum Studies welcome contributions from Italian and foreign scholars who are interested in the Fayyum from the prehistoric to the Arabic age.
PROMO
ed. by S. Pernigotti and M. Zecchi

Fayyum Studies 2 (2006)

2006

formato 20 x 27,5 cm; ril. bros.

176 pagine, in b/n

ISBN 88-7849-014-8; ISSN 1827-3831

€ 25,00
€ 12,50
Leggi nel dettaglio
Fayyum Studies is not a new journal of Egyptology, but a series of volumes which will not be published regularly and which are part of the ‘Fayyum Project’ of the Department of Archaeology of the University of Bologna. They are born from the necessity of finding a forum for the more and more numerous scholars who are specifically interested in the Fayyum region and whose contributions cannot presently be included in our REAC.
Fayyum Studies welcome contributions from Italian and foreign scholars who are interested in the Fayyum from the prehistoric to the Arabic age.
PROMO
ed. by S. Pernigotti and M. Zecchi

Fayyum Studies 1 (2004)

2004

formato 20 x 27,5 cm; ril. bros.

88 pagine, in b/n

ISBN 88-7849-004-0

€ 20,00
€ 10,00
Leggi nel dettaglio
Fayyum Studies is not a new journal of Egyptology, but a series of volumes which will not be published regularly and which are part of the ‘Fayyum Project’ of the Department of Archaeology of the University of Bologna. They are born from the necessity of finding a forum for the more and more numerous scholars who are specifically interested in the Fayyum region and whose contributions cannot presently be included in our REAC.
Fayyum Studies welcome contributions from Italian and foreign scholars who are interested in the Fayyum from the prehistoric to the Arabic age.