Promozioni

Le tariffe promozionali si applicano agli ordini inviati da privati al nostro indirizzo info@antequem.it e non sono cumulabili con altri sconti.


PROMO
Simone Rambaldi

L'edilizia pubblica nell'Impero Romano all'epoca dell'Anarchia Militare (235-284 d.C.)

2009

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
364 pagine in b/n
ISBN 978-88-7849-042-0

€ 25,00
€ 12,50
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

Questo lavoro tratta organicamente, e per la prima volta, tutte le attestazioni conosciute di edifici pubblici costruiti o restaurati nell’epoca nota col nome di “Anarchia Militare” (235-284 d.C.), un cinquantennio di gravi difficoltà per il potere imperiale romano. A lungo si è ritenuto che in quegli anni l’attività edilizia fosse praticamente venuta a cessare, per via delle emergenze più pressanti alle quali gli imperatori erano costretti a porre rimedio, come le tante rivendicazioni di usurpatori e le invasioni di popoli nemici.

La documentazione qui raccolta, costituita da tutte le testimonianze reperibili nell’intero territorio dell’impero romano, permette di accertare che, pur nella complessità della situazione storica, non vi fu una reale interruzione dei provvedimenti nel campo dell’edilizia pubblica. Questo fondamentale aspetto della vita nelle città romane poté, invece, essere salvaguardato, anche se con diverse modalità nella scelta degli interventi da eseguire e nel ruolo dei rispettivi committenti.

PROMO
Barbara Vernia

Leggere i muri: analisi degli edifici di culto nella Ravenna del V secolo d.C.

2009

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
180 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-039-0

€ 24,00
€ 12,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
I monumenti tardoantichi di Ravenna, sorti fra la fine del IV e la metà del V secolo, connotano la più antica e gloriosa fase architettonica della nuova sede imperiale dell’Impero romano d’Occidente, specie al tempo di Onorio e di Galla Placidia. Tuttavia il loro studio presenta numerose difficoltà interpretative, sia per l'utilizzo di materiali di reimpiego sia per la scarsità di testimonianze scritte sulla fondazione e sulle trasformazioni subite nel corso di ben quindici secoli.
Grazie a un’indagine sistematica e innovativa sulle strutture murarie e a una metodologia basata sull’analisi accurata della messa in opera dei materiali edilizi di riutilizzo, questo lavoro ha consentito di individuare i caratteri costruttivi originari, distinguendoli dalle trasformazioni successive e quindi di chiarire la loro lunga storia.
Lo studio pertanto, per metodologia e risultati conseguiti, si presenta come una ricerca organica che intende offrire nuovi elementi per futuri approfondimenti sullo straordinario patrimonio architettonico ravennate.
PROMO
Riccardo Villicich

I complessi forensi nei centri minori della Cisalpina romana

2007

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
168 pagine, in b/n
ISBN 978-88-7849-026-0

€ 21,00
€ 10,50
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Nell’ambito delle ricerche dedicate al processo di urbanizzazione dell’Italia settentrionale in età romana, le indagini sui fori della Cisalpina hanno portato negli ultimi anni a preziosi risultati. Uno degli aspetti da inquadrare e da comprendere pienamente è quello che riguarda i passaggi storici e le scelte progettuali che furono alla base dell’edificazione degli impianti forensi dei centri minori di area cisalpina, agglomerati urbani secondari che costituitisi a partire dal III-II secolo a.C. divennero in molti casi, a seguito di un processo di trasformazione e di sviluppo, realtà amministrativamente autonome e veri e propri municipi.
Lo studio e l’analisi comparativa della ventina di siti presi in considerazione hanno prodotto un quadro complessivo non privo di spunti e riflessioni interessanti, soprattutto in riferimento ad alcune soluzioni e connotazioni che caratterizzano in modo marcato proprio gli
spazi forensi dei centri minori cisalpini.
Emerge, tra l’altro, una realtà sinora poco considerata di fori e di schemi che, inaspettatamente, prendono forma nei piccoli agglomerati urbani prima di quanto avvenga in alcuni dei limitrofi centri maggiori. Da tali considerazioni e osservazioni prende avvio il presente lavoro, nella speranza di contribuire con nuova “linfa” alle articolate argomentazioni sui fori cisalpini.
PROMO
Carlotta Franceschelli, Stefano Marabini

Lettura di un territorio sepolto. La pianura lughese in età romana

2007

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
224 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-027-7

€ 23,50
€ 11,75
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

La pianura lughese si caratterizza oggi per un disegno estremamente regolare, comunemente fatto risalire alla persistenza della centuriazione romana.
La presenza di diversi metri di depositi alluvionali che sigillano gli antichi livelli di frequentazione umana e le tracce di significative variazioni della rete idrografica suggeriscono però un quadro decisamente meno statico. Di qui l’idea di una rilettura puntuale del territorio, facendo ricorso, oltre alle metodologie tradizionali della Topografia Antica e della Geomorfologia, anche a un’estensiva indagine sul primo sottosuolo attraverso sondaggi meccanici e manuali, in base a canoni stratigrafici di tipo geologico.

Ciò ha permesso di acquisire nuovi elementi sull’evoluzione di questa pianura nelle ultime migliaia di anni e, in particolare, di interpretare l’attuale disegno della campagna in chiave diacronica, in rapporto alle diverse fasi del popolamento e alle modifiche dell’assetto idrografico/ambientale.

PROMO
Sara Santoro (a cura di)

Pompei. Insula del Centenario (IX, 8) - I. Indagini diagnostiche geofisiche e analisi archeometriche

2007

formato 21 x 29,7 cm, ril. bros.
320 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-022-2

€ 25,00
€ 12,50
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Questo volume, interamente dedicato alle indagini archeometriche realizzate nell’Insula del Centenario contestualmente con quelle archeologiche, apre la collana dedicata ai risultati di sette anni di ricerche nel grande complesso pompeiano, condotte da  diverse équipe coordinate dall’Università di Bologna. Fin dall’inizio del progetto, l’archeometria, latamente intesa (dalle indagini geofisiche a quelle chimiche, fisiche, petrografiche, alle misure e ai calcoli strutturali, al rilievo, cioè tutta l’attività di “misura” del manufatto antico) ha camminato di pari passo con l’archeologia, dialogando con essa, in una continua verifica reciproca. Il volume si articola in tre parti (I: archeometria del sottosuolo; II: archeometria del costruito; III: archeometria del colore), ognuna delle quali raccoglie un insieme di contribuiti pertinenti allo stesso ambito. In questo dialogo, l’archeometria non si esaurisce nella caratte-rizzazione dei componenti, nell’individuazione delle aree di provenienza dei materiali, e neppure nella valutazione del degrado conservativo ma affianca l’archeologia nello studio dei processi produttivi ed esecutivi dell’oggetto antico; insieme, le due discipline si  spingono fino alla ricostruzione degli aspetti cognitivi e dei processi mentali degli antichi esecutori, committenti e fruitori: questi aspetti, che ancor più che economici, tecnici o storico artistici sono antropologici, costituiscono l’obiettivo più profondo di ogni ricerca umanistica.
PROMO
Sandro De Maria (a cura di)

Nuove ricerche e scavi nell'area della villa di Teoderico a Galeata

(Atti della Giornata di Studi, Ravenna 26 marzo 2002)
2004

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
188 pagine, in b/n
ISBN 88-7849-001-6

€ 21,00
€ 10,50
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

In questi Atti della Giornata di Studi tenutasi a Ravenna nella primavera del 2002 vengono raccolti numerosi contributi di studiosi di discipline diverse, con lo scopo di fare il punto sulle ricerche archeologiche nell’area del cosiddetto «Palazzo di Teoderico» a Galeata. Il volume è in primo luogo l’occasione per rivedere la documentazione degli scavi effettuati nel sito da archeologi tedeschi nel 1942: le conclusioni allora tratte hanno generato negli studi interpretazioni distorte che vengono ora collocate nella giusta prospettiva. Sono soprattutto i nuovi scavi, iniziati nel 1998, a venire presentati in quest’occasione.

Le ricerche stanno riportando in luce una vasta e articolata villa di V-VI secolo d.C., dotata tra l’altro di un grande quartiere termale. Che il complesso, per la sua ricchezza, possa essere realmente appartenuto al re goto Teoderico è al momento un’affascinante ipotesi in grado di avvalorare l’importanza di questo scavo nel quadro dell’archeologia tardoantica italiana.

PROMO
Alberto Giudice, Giancarlo Rinaldi (a cura di)

Realia Christianorum 1 + 2 in promozione

€ 28,00
€ 14,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
I due volumi a cura di Alberto Giudice e Giancarlo Rinaldi Realia Christianorum. Fonti e documenti per lo studio del cristianesimo antico e Realia Christianorum 2. La Bibbia e la sua esegesi sono in promozione: acquistando entrambi i titoli il prezzo complessivo sarà scontato del 50%.