Cerca

Ricerca all'interno del nostro catalogo.


Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successiva

Pier Luigi Dall’Aglio, Carlotta Franceschelli (a cura di)

Ostra: archeologia di una città romana delle Marche (scavi 2006-2019)

2020
formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
536 pagine
ISBN 978-88-7849-150-2
€ 54,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
«Senza pensier di mentire (al creder mio si può tener per fermo) che questa fosse trà le più celebri dell’altre, che nelle Contrada situate fossero». Così Vincenzo Cimarelli nel 1642, nelle sue Istorie dello Stato di Urbino, scriveva parlando di Ostra. A più di 250 anni di distanza, il Ciavarini, descrivendo gli scavi che stava compiendo a Ostra per conto del Baldoni, ribadiva l’importanza e la ricchezza del sito. È dunque sotto questi auspici che, dal 2006, l’Università di Bologna, affiancata da quella francese di Clermont Auvergne, conduce scavi sistematici nell’area dell’antica città romana.
Il volume vuole dare conto di quest’attività, presentando i risultati e traendo spunti inediti per raccontare la storia di Ostra, delinearne i tratti caratterizzanti e ricostruirne le trasformazioni intervenute nel corso del tempo, anche in relazione al contesto storico e geografico di questo settore delle Marche.
Federico Zaina

The urban archaeology of early Kish. 3RD millennium BCE levels at Tell Ingharra

OrientLab Series Maior, 5
2020
formato 21x29,7 cm
432 pagine
ISBN 978-88-7849-149-6
€ 46,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

This research reconsiders one of the most important phases of the history of the ancient city of Kish.

Renata Curina, Valentina di Stefano, Cristian Tassinari (a cura di)

Un arcipelago di storia. Archeologia e isole ecologiche interrate a Bologna

2020

ed. Ante Quem 2020
pp. 390; formato 21x29,7cm; ril. bross.
ISSN 1593-2680
ISBN 978-88-7849-156-4

€ 39,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

La pubblicazione propone la sintesi di una considerevole quantità di dati archeologici raccolti durante la realizzazione delle mini isole ecologiche interrate nel centro urbano di Bologna, un’area che ha visto la crescita e lo sviluppo diacronico di una città a partire dall’VIII secolo a.C. fino ai giorni nostri.
I numerosi contesti di indagine, più di un centinaio, sono caratterizzati da una notevole complessità stratigrafica, derivante proprio dal continuo sviluppo della città su se stessa: è stato possibile quindi documentare le trasformazioni, gli ampliamenti, le riduzioni degli spazi abitativi e i momenti di degrado e abbandono nei vari periodi storici.
Il volume fornisce diversi piani di lettura: da quello puntuale delle schede, che permettono di conoscere i ritrovamenti effettuati nelle singole isole ecologiche, a quello dell’analisi dei materiali fino al taglio più ampio e generale sull’evoluzione urbanistica della città nei secoli.

Paola Poli, Elena Rodriguez (a cura di)

Archeologia delle scoperte

I rinvenimenti dell'età del Ferro a Verucchio
2019
formato 17 x 24 cm; ril. bros.
collana Quaderni villanoviani, 1
124 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-117-5
€ 14,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

La collana “Quaderni villanoviani” nasce all’interno del Museo Civico Archeologico di Verucchio per offrire percorsi di approfondimento che traggono spunto dalla storia e dal patrimonio che il Museo è chiamato a preservare e valorizzare. Oltre che come supporto nella visita, i “Quaderni” si offrono come appunti nel viaggio della conoscenza di un territorio emblematico della cultura villanoviana, che attraverso le sue espressioni materiali permette di delineare numerosi aspetti di questa antica civiltà. I singoli volumi, dedicati a temi specifici, si intrecciano tra loro in una trama composita, dove confluisce l’incessante lavoro di ricerca – passato e presente – degli studiosi e degli archeologi dediti alla protostoria di Verucchio.

Il primo numero della collana non poteva che partire dall’inizio, dalla storia degli scavi e delle scoperte che hanno portato in luce lo straordinario patrimonio archeologico di Verucchio. Si è scelto di raccontarla dando risalto anche alle vicende meno consuete dei principali protagonisti, nel tentativo di far entrare il lettore nel clima che già dalla fine dell’Ottocento animò studiosi e appassionati intorno ad un sito da subito rivelatosi di rilievo nazionale. Lo sguardo giunge fino ai giorni nostri, con una sintesi delle più recenti campagne di scavo.

Fayyum Studies 4 (2019)

2019

formato 20 x 27,5 cm; ril. bros.

pagine 68

ISBN 978-88-7849-145-8

 

€ 25,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Fayyum Studies is not a journal of Egyptology, but a series of volumes which will not be published and which are part of the ‘Fayyum Project’ of the Dipartimento di Storia Culture Civiltà of the University of Bologna. They are born from the necessity of finding a forum for the more and more numerous scholars who are specifically interested in the Fayyum region.
Fayyum Studies welcome contributions from Italian and foreign scholars who are interested in the Fayyum from the prehistoric to the Arabic age.
Giovanna Gambacurta e Angela Ruta Serafini

I Celti e il Veneto

Storie di culture a confronto
2019
formato 17 x 24 cm; ril. bros.
collana Ricerche 7
204 pagine, in b/n
ISBN 978-88-7849-143-4
€ 22,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Se usata con uno sguardo “da reporter”, l’archeologia sa essere una chiave di lettura attuale ed obiettiva nella conoscenza delle relazioni tra culture: in questo caso i Celti da un lato, con i loro oggetti, armi, nomi, e il Veneto antico dall’altro, che importa, rielabora, si confronta con questo mondo inizialmente estraneo, poi sempre più coinvolto nelle vicende italiche.
La distribuzione territoriale dei materiali archeologici e le liste analitiche dei rinvenimenti costituiscono il palinsesto di una narrazione che sapientemente le autrici dipanano attraverso cinque secoli di storia, dai primi contatti della fine del VI-primi del V secolo a.C. fino alle soglie della romanizzazione.
Scanditi in otto tempi, i diversi periodi vengono presentati mettendone in risalto i tratti più caratteristici, restituendo alla fine un’immagine dei Celti strettamente fedele alla realtà storica e un quadro vitale e poliedrico della cultura veneta antica.
Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Successiva