Cerca

Ricerca all'interno del nostro catalogo.


Precedente 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 Successiva

Isabella Baldini, Anna Lina Morelli (a cura di)

Tempo e preziosi. Tecniche di datazione per l'oreficeria tardoantica e medievale

2017
formato 14 x 21 cm; ril. bros.
216 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-125-0
€ 20,00
Leggi nel dettaglio
Non ordinabile: temporaneamente non disponibile - volume in ristampa

I gioielli e i preziosi pongono spesso in archeologia problemi di inquadramento cronologico. Gli strumenti che si hanno a disposizione sono tuttavia molteplici: l’analisi dei dati archeometrici e geoarcheologici, lo studio attento della stratigrafia, l’indagine diagnostica sulla composizione dei materiali, la ricostruzione sperimentale delle tecniche di lavorazione, lo stile, l’esame di tutti gli elementi costitutivi di ciascun oggetto, rappresentano le diverse modalità di approccio di cui si avvale la ricerca. I contributi qui raccolti evidenziano come in questo tentativo di contestualizzazione sia indispensabile integrare in maniera interdisciplinare i diversi approcci e competenze.

Frank Vermeulen, Francesca Carboni, Sophie Dralans, Debby Van den Bergh (a cura di) / (eds.)

Un paesaggio di età romana rivelato / Revealing a Roman Landscape

Potentia e la valle del Potenza fra l'Appennino e il mare Adriatico / Potentia and the Potenza valley between the Apennines and the Adriatic Sea
2017

formato 21 x 21 cm; ril. bros.
128 pagine, a colori
testi in italiano e inglese
ISBN 978-88-7849-123-6

€ 14,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Un paesaggio che si legge come un libro di storia, quello della valle marchigiana del fiume Potenza, importante corridoio di comunicazione tra gli Appennini e l’Adriatico fin dall’antichità. Grazie soprattutto ai recenti sistemi di indagine non invasiva e alle prospezioni intensive condotte dall’Università di Gent, si dispone oggi di una straordinaria quantità di informazioni che, unite a quelle note dalle precedenti e più tradizionali ricerche archeologiche, delineano in modo esemplare l’impatto della romanizzazione su questi territori e l’interazione culturale tra Romani, Piceni e altre popolazioni che abitarono la zona. Una particolare attenzione è riservata alla città costiera di Potentia, colonia fondata all’inizio del II secolo a.C. che, con la sua posizione cruciale tra la valle e il mare, fu essenziale per la formazione di questo antico paesaggio romano. 

A landscape that reads like a history book, the one of the of the Potenza River valley in Marche, a major communication corridor between the Apennines and the Adriatic since Antiquity. Thanks in particular to the recent non-invasive investigations and intensive surveys conducted by Ghent University, there is today an extraordinary amount of information that, coupled with the results from previous and more traditional archaeological investigations, exemplify the impact of Romanization on these territories and of cultural interaction between Romans, Picenes and other populations who lived in the area. Particular attention is paid to the coastal town of Potentia, a colony founded at the beginning of the 2nd century BC. which, thanks to its crucial position between the valley and the sea, was essential for the formation of this ancient Roman landscape.
Testi di / texts by: Francesca Carboni, Cristina Corsi, Marco Destro, Sophie Dralans, Stefano Finocchi, Adeline Hoffelinck, Maurizio Landolfi, Sadi Maréchal, Patrick Monsieur, Gianfranco Paci, Edvige Percossi, Roberto Perna, Emanuela Stortoni, Devi Taelman, Dimitri Van Limbergen, Frank Vermeulen.
Isabella Baldini, Veronica Casali, Giulia Marsili (a cura di)

Città cristiana, città di pietra

Itinerario alle origini della Chiesa di Bologna
2016

formato 21 x 21 cm; ril. bros.
96 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-110-6

€ 14,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

La Bologna dei primi secoli del Cristianesimo è illustrata nel percorso fotografico che ha dato spunto al volume, nato dalla collaborazione tra l’Università di Bologna, la Chiesa di Bologna, la Soprintendenza archeologica e altri enti territoriali (Bologna, Raccolta Lercaro, 19 maggio 2016-26 febbraio 2017). L’impianto urbano tardoantico è al centro di un’accurata rassegna di monumenti, oggetti, fonti letterarie ed epigrafiche, che permettono di riconoscere i tratti di una Città ormai in gran parte scomparsa. In una realtà topografica poco estesa, emergono gli edifici religiosi intorno ai quali si profilano i percorsi urbani e si addensano le nuove attività religiose, in un clima sociale di forte confronto.

Presentazione di Andrea Dall'Asta S.I. Testi di Isabella Baldini, Chiara Barbapiccola, Veronica Casali, Salvatore Cosentino, Renata Curina, Dario Daffara, Giulia Marsili, Nicola Naccari, Paola Porta.

Antonio Bonomo, Federico Zaina

Karkemish. Report on the 2011 and 2012 Excavations in Area F

2016

formato 21 x 29,7 cm; punto metallico
36 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-119-9
ISSN 2421-7190
doi: 10.12877/GRPOP201601

€ 5,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
Arianna Capiotto, Elena Sala - illustrazioni di Luca Tagliafico

La freccia perduta

I CercaStoria. Avventure alla scoperta di curiosi oggetti del passato - 4
2016
formato 15x21 cm; ril. bros.
48 pagine, a colori
ISBN 978-88-7849-113-7
€ 9,50
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello

E se non fosse una matita? Miriam e Adam sono curiosi: il reperto che sta studiando Cecilia, la mamma archeologa della ragazzina, meriterebbe un viaggio nel passato. Basta chiedere il magico Saltacronos al fantasma di Lord Ossius e l’avventura può avere inizio! Sulle Alpi, nella lontana età del Rame, i pericoli in agguato sono tanti: lupi, orsi, villaggi rivali e, soprattutto, un inquietante sciamano che trama nell’ombra. I due amici scopriranno che non tutto è come sembra e che l’unione può fare non solo la forza, ma anche la pace.

Chiara Guarnieri (a cura di)

La villa e la pieve. Storia e trasformazioni di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella tra l'età romana e il Medioevo

2016

formato 21 x 29,7 cm; ril. bros.
160 pagine, in b/n e a colori
ISBN 978-88-7849-112-0

€ 24,00
Leggi nel dettaglio Aggiungi al carrello
La Pieve di S. Giovanni in Ottavo di Brisighella, meglio nota come Pieve del Thò, conserva nel suo nome il ricordo di un legame con la viabilità romana. L'edificio fu infatti costruito sui resti di una villa rustica situata all'ottavo miglio della strada che collegava Firenze e Faenza.
La storia degli studi che fin dal XVII secolo hanno riguardato il monumento è raccolta nella prima parte del volume, con particolare attenzione per le scoperte che portarono in luce la cripta e per i numerosi interventi di restauro. Si delinea poi un quadro del territorio in età romana, passando all’analisi dei numerosi elementi di reimpiego presenti all'interno della Pieve. Un'accurata campagna di documentazione delle strutture, realizzata attraverso rilievi, ortofoto, laserscanner e lettura degli alzati, ha permesso inoltre di proporre una nuova ipotesi circa le fasi costruttive dell’edificio. Lo studio è infine completato dall'analisi dei materiali di età altomedievale e medievale.
Precedente 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 Successiva